5.000 in piazza per gli spazi liberi a Berlino

Durante i giorni d‘azione (all‘insegna di United we stay – Kollektiv, Offensiv, Subversiv) a Berlino dell‘ultimo finesettimana una miscela di gente di sinistra e della scena autonoma è andata sulle strade di Kreuzberg e Friedrichshain per dimostrare la voglia di difendere gli spazi liberi e case occupate a Berlino.

Il percorso di sabato ha avuto l‘inizio sul Hermannplatz – la piazza che costituisce il confine tra le quartieri Kreuzberg e Neukölln. Anche la polizia c‘ era lì per controllare la gente prima di entrare la manifestazione. Verso le ore 16 il corteo di circa 5000 ragazzi è cominciato smuoversi.

Il tempo di questa giornata primaverile si è aditto all‘ atmosfera tra la massa. I ragazzi hanno chiamato fortemente gli slogan contro la rimozione e la gentrification e per la necessità gegli progetti sociali e per gli spazi liberi. La macchina degli altoparlanti ha dato un forum a tutti quelli che volevano riferire sulla situazione dei progetti che sono a rischio di uno sgombero ancora in quest‘anno e per la gente che poteva parlare su i mutamenti nelle quartieri. I problemi attuali sono in primo luogo la vendita degli appartamenti governativi e la loro ristrutturazione lussuosa in modo che la gente con meno soldi non può più abitare lì.

Il corteo è costeggiato diversi progetti, ma anche le strade che sono già cambiate moltissime. In questi momenti la folla chiariva battendo le mani Wir bleiben alle – Noi restiamo tutti spinto ai fuochi d‘artificio di alcuni tetti durante il percorso. Verso la fine della manifestazione qualche centinaie di partecipanti si allentavano per continuare un proprio corteo un po‘ più violento. Hanno cercato di attaccare un negozio nuovo che vende abbigliamento di e per neonazisti. Purtroppo ci sono stati troppi poliziotti che difendono questo negozio in continuazione. Alcuni istanti dopo alcuni raggazzi capovolgevano un una pantera e distruggevano altre macchine – preferito le marca BMW, Mercedes e Porsche. Durante questo scontro un ragazzo è stato ferito gravemente, probabilmente dalla polizia. Più tardì Team Green ha fermato altri ragazzi.


via im*moment*vorbei

Tutto il finesettimana c‘erano azione e offese contro gli yuppie, ad esempio attachi contro i carlofts e macchine lussuose, alcuni bar e ristoranti, fra l‘altro anche McDonald’s. In conclusione il finesettimana è stato un successo. Le azioni hanno mostrato la voglia di difendere gli spazi liberi. Era l‘inizio di un‘ anno di lotta contro un governo capitalista che dimentica la voglia dei suoi cittadina!

Ci sono stati pubblicati tanti articoli sugli avvenimento del finesettimana – ma tanti sono scritti soltanto in tedesco. Su indymedia (1, 2, 3) ci sono tre articoli che contengono anche alcune immagini. Altre immagini si trovano su Medienkollektiv Berlin, Umbruch Bildarchiv e su flickr (1, 2).